L’impegno di Villa Perla Service sulle tematiche legate al sociale, alla tutela dei diritti e alla legalità, non si ferma. Dopo avervi raccontato l’importanza che ricopre il Rating di Legalità per Villa Perla Service, tra le 8 realtà in Liguria ad aver ottenuto il massimo punteggio di tale indicatore, parliamo ora di un altro altro motivo di vanto per la cooperativa: l’inserimento, avvenuto circa un anno fa, all’interno del Global Compact per le Nazioni Unite.

Si tratta di un network di imprese, nato nel 1999, che rappresenta la più grande iniziativa strategica di cittadinanza d’impresa. Il Global Compact nasce come un grande patto globale con l’obiettivo di affrontare la sfida della sostenibilità: una parola molto inflazionata oggi, non nel 1999. Al Global Compact aderiscono oggi circa 18mila imprese da tutto il mondo e 395 in Italia, tra cui Villa Perla Service. Nella pratica, il Global Compact è un impegno, una rete, una piattaforma su cui le imprese possono prendere spunto e costruire, a livello internazionale, le politiche di sostenibilità del domani.

Nonostante l’inserimento di Villa Perla Service nel Global Compact soltanto un anno fa, il suo impegno nasce da molto lontano, con le politiche di sostenibilità intrecciate nell’agire quotidiano della cooperativa. Una sostenibilità ecologica e ambientale, ma anche sociale. Tutte queste politiche ci hanno permesso di costruire l’ossatura della nostra candidatura al Global Compact. Da qui l’ingresso all’interno del network e la voglia, oggi come in futuro, di mantenere questo impegno con costanza e orgoglio.

Tra i princìpi del Global Compact per le Nazioni Unite spiccano i diritti umani, il lavoro, l’ambiente e la lotta alla corruzione. Una delle iniziative più conosciute scaturite dal Global Compact per le Nazioni Unite è ad esempio la costituzione dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile per le aziende del 2030. Villa Perla Service, attraverso un uso concreto dei processi messi in piedi per le nostre certificazioni ISO (come la ISO 14.001 sulla sostenibilità ambientale), cerca di sostenere un approccio preventivo nei confronti di tali sfide, intraprendere iniziative che promuovano una maggior responsabilità ambientale e incoraggiare lo sviluppo di una cultura del rispetto dell’ambiente. Questo lo facciamo, per esempio, utilizzando nei nostri progetti l’utilizzo di veicoli elettrici e pratiche a basso impatto.

Non mancano diverse problematiche in grado di ostacolare le aziende nel loro impegno derivante dal coinvolgimento all’interno del Global Compact. In primis una certa non economicità del raggiungimento degli obiettivi, soprattutto ambientali, dettati dal network. Non mancano poi i vincoli culturali, non semplici da affrontare, nel raggiungimento degli obiettivi. Come Villa Perla Service, crediamo che avere chiari princìpi e obiettivi, cercare di trovare per ognuno di essi pratiche coerenti e darsi per ogni risultato un piccolo obiettivo da raggiungere, anche a livello locale, sia un forte segnale di impegno e professionalità da parte di aziende e cooperative. In questo senso, Villa Perla Service sta progettando una campagna di comunicazione che possa portare avanti una consapevolezza sia dei risultati raggiunti dalla cooperativa, sia degli obiettivi a cui puntare.

Parlando di futuro, non si può non parlare anche di sostenibilità sociale oltre che ambientale, un obiettivo che Villa Perla Service ha sempre messo al centro nella sua storia, con grandi risultati. Per la nostra cooperativa, parlare oggi di sostenibilità sociale significa iniziare a porre limiti alle pratiche economiche lesive per i lavoratori. Ciò non significa demonizzare l’imprenditoria, ma incentivare a un rapporto virtuoso tra impresa e società. Sostenibilità sociale significa anche non nascondersi dietro a facili modalità di sostegno verso le fasce deboli della società. Villa Perla Service sostiene con forza che iniziare a pensare ad una cultura della legalità che parta dal concetto di giustizia sociale sia una best practice e un valore aggiunto da portare avanti per il futuro.

Share This